Presentato il nuovo mezzo in dotazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Nicholas Damiani   
Domenica 05 Ottobre 2014 11:24
 
 

Nella mattinata di sabato 4 ottobre, è stato presentato - presso la sede di Protezione Civile di Monfalcone - il nuovo mezzo in dotazione al locale Gruppo Comunale.
Alla presenza del direttore della Protezione Civile Regionale dr. Berlasso, dell'onorevole Brandolin, delle autorità civili, dei rappresentanti delle forze dell'ordine presenti sul territorio e da coordinatori, volontari e associazioni che a vario titolo hanno collaborato con il gruppo negli anni passati, sono state evidenziate le peculiarità del nuovo mezzo, esemplare unico o quasi nel panorama italiano.
 
L'intera dotazione, montata su un fuoristrada pickup Ford Ranger, è stata progettata per sfruttare al massimo il mezzo, sia in termini di spazio sia in termini di operatività, dotando i volontari di un veicolo particolarmente utile perché è in grado di essere impiegato in ogni contesto operativo in cui la squadra si trova ad operare e non solo nell'Antincendio Boschivo, a cui sarà prevalentemente assegnato.
Il vano di carico posteriore è stato dotato di un modulo antincendio scarrabile, consentendo la rimozione dello stesso per poter caricare materiali e attrezzature.
Il serbatoio da 400 lt garantisce una discreta autonomia sugli incendi boschivi ed è attrezzato per il rifornimento diretto dagli idranti o da altre fonti. Normalmente i mezzi più piccoli - dotati di modulo AIB - vengono tenuti fermi sul posto e per il loro rifornimento viene utilizzata l'autobotte P80 (in dotazione al gruppo), consentendo di operare senza interruzioni.
I vani di carico laterali, dotati di serratura, consentono il trasporto in sicurezza dei materiali necessari all'intervento.
 
L'intera struttura, ad eccezione della cabina di guida, è stata costruita in polipropilene - leggera ma resistente a deformazioni, acidi ed agenti esterni.
Il vano di carico posteriore e i due vani laterali sono dotati di illuminazione.
Sul tetto sono installati due lampeggianti rotanti e un proiettore di profondità direzionale, mentre sulla parte anteriore e posteriore del mezzo sono installate 4 luci blu, particolarmente utili per segnalare la presenza del mezzo quando si opera a bordo strada.
Tutte le luci sfruttano la tecnologia a LED, garantendo consumi ridotti e consentendone l'utilizzo a motore spento.
 
Particolare apprezzamento è stato espresso per l'altezza dal terreno del mezzo, che lo rendono particolarmente adatto all'utilizzo in fuoristrada, ma anche nel caso di alluvioni. È stata colta l'occasione per presentare il sistema, approntato da alcuni volontari del gruppo, che consente di conoscere in ogni momento l'esatta posizione dei mezzi, tramite il sistema APRS.
 
 
 
 

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Ottobre 2014 08:11